English | Italian | Spanish | French | German

Importante: richiesta risposta sull'assegnazione delle donazioni! Grazie

By REES Marche
Cari amici della REES Marche,
ci scusiamo per la lentezza nelle risposte e negli aggiornamenti ma come REES Marche sentiamo molto la responsabilità della distribuzione delle risorse del fondo di solidarietà post terremoti 2016 che grazie a tutti voi, grazie alle vostre donazioni è stato costituito.
 
Ieri sera 25/05 si è tenuta la riunione del Consiglio che, avendo preso atto delle ultime comunicazioni inviateci dal Forno di Collina, il quale in sostanza rinuncia con grande senso di solidarietà alla somma raccolta a favore di chi è stato ancor più sfortunato, e dall'apicoltore Roberto Pichini, entrambe riportate a seguire, vorrebbe poter destinare le somme in questo modo:
 

In un'ottica di totale trasparenza e per la serenità di noi tutti, oltre che nella volontà di rendere questo processo il più partecipato possibile, chiediamo però a chi ha donato scegliendo come beneficiario Il forno di collina, di farci sapere (via messaggio privato o pubblicamente nei commenti di questa pagina, come preferite) entro e non oltre il 4 giugno se:

 A) è d'accordo con il reindirizzamento dei fondi come su specificato;
 B) preferisce la restituzione della somma donata (nel qual caso si prega di indicare l'IBAN);
 C) preferisce destinare la sua donazione comunque al Forno di Collina.
 
In base alle vostre preferenze lunedì 5 giugno procederemo con i bonifici del caso sia alle realtà colpite che a chi avrà chiesto la restituzione.
 
Cari saluti dalle Marche!
 
Email del 24/05 - Az. Agricola Michele (Il forno di collina)
 
Buongiorno,
in riferimento al colloquio telefonico intercorso stamane, scrivo la presente a nome dell' Azienda Agricola Michele.
Ci scusiamo per il ritardo nella risposta, dovuto ai molteplici impegni di questo periodo.
Riporto e confermo quanto comunicato telefonicamente in mattinata, in merito all'eventuale donazione da parte Vs, per far fronte ai danni subiti dal sisma di agosto, ottobre e per l'eccezionale ondata di maltempo (neve e vento) verificatasi a gennaio del corrente anno.
I danni da noi subiti sono ingenti. Le nostre case sono inagibili e abbiamo dovuto sospendere l'attività di ristorazione e vendita diretta, per mancanza di clientela, dal 24 agosto ad oggi. Inoltre, vivendo attualmente a Pedaso per questioni familiari , abbiamo necessità di raggiungere la nostra azienda ogni giorno, con rilevante dispendio di tempo e denaro per far fronte alle varie spese tra cui il carburante.
Ciononostante, siamo in grado di effettuare le consegne ai negozi della costa, avendo il laboratorio agibile. Pertanto, pur non avendo introiti sufficienti a portare in positivo il bilancio, abbiamo deciso di andare avanti fintanto che non riusciremo ad avviare un punto di produzione e vendita lungo la costa.
Abbiamo comunque, risorse a sufficienza che ci permettono di non farci mancare beni di prima necessità per la nostra famiglia.
Siamo giunti alla conclusione che, pur avendo piacere di ricevere un aiuto economico, che sostenga la nostra azienda,crediamo sia opportuno, che la Vs donazione sia indirizzata ad aziende o famiglie che hanno perso tutto e non hanno più possibilità di lavorare, neanche parzialmente.
Vi ringraziamo immensamente per aver pensato a noi e per il vostro impegno nel sociale in questo momento di grave difficoltà nel quale versa il centro Italia.
Cordiali saluti.
Daniela Pellicelli
Azienda Agricola Michele
 
Email del 12/05 di Roberto Pichini
 
Carissimi mi presento,
mi chiamo Pichini Roberto sono di Arquata del Tronto localita tristemente nota a causa del terremoto, dal 2014 sono interessato all'apicoltura grazie a mio cognato che gia da qualche anno conduceva alveari nel terreno di famiglia. Il mio interesse nasce per caso all'inizio è stata quasi una costrizione, per me che ero alla disperata ricerca di un lavoro stabile e sicuro mi sembrava quasi di perdere del tempo, ma ad  ogni visita era una scoperta ogni volta che aprivo un alveare mi rendevo conto di quanto potesse essere meravigliosa e perfetta la natura, cosi  il mio interesse è cresciuto ed è diventato una vera  passione  cosi  ho deciso di farne il mio lavoro .  Diventando apicoltore ho anche riscoperto la bellezza della natura incontaminata che circonda il posto in cui sono nato e dove ho vissuto fino al 26 ottobre 2016. Da noi non c'è agricoltura se non su qualche orticello sotto le case, tutto cio che mi circonda è natura selvaggia, per me fino a poco tempo fa era normale ma con l'apicoltura ho scoperto che avere tutto questo a disposizione è una vera e propria fortuna , sia per il benessere delle mie api che per il mio. Con mio cognato nel 2015 decidiamo di aprire partita iva e inizio un percorso di formazione con lui che è tuttora in corso.
Dopo il terremoto è cambiato tutto per noi,siamo come dei nomadi costretti a fare chilometri e chilometri per riuscire a portare avanti la nostra attività,che tra l'altro ha anche subito dei danni ingenti, infatti il locale che doveva essere adibito a laboratorio è inagibile e il nostro magazzino è crollato del tutto.
Ora quello che vi chiedo è un contributo che possa aiutarci a ripartire magari con la donazione di materiali da usare sul campo (arnie melari telaini).Il nostro metodo di conduzione degli alveari è biologico ma per il momento non ancora certificato ed una mia idea sarebbe la costituzione di un  intero apiario con arnie biologiche top bar dove le api sono libere di costruire la loro casa come farebbero in natura ,senza forzature.
Spero possiate aiutarmi in qualche modo e vi ringrazio in anticipo per quanto vorrete fare.
Pichini Roberto.
Raccolta fondi post terremoto Lazio, Marche e Umbria 2016

Raccolta fondi post terremoto Lazio, Marche e Umbria 2016

Dopo aver aperto alcune campagne di raccolta fondi, destinati a singole realtà danneggiate dal territorio, apriamo anche questa campagna per fondi raccolti direttamente da REES Marche, per assegnarli totalmente alle realtà terremotate...
76% funded
11455 EUR received
35 backers