English | Italian | Spanish | French | German

Terremoto, ricordi e solidarietà

Quando ero bambino a causa di un terremoto la mia famiglia si vide costretta a lasciare casa, diventata inagibile e a ricostruire con enormi sacrifici partendo da una vecchissima e molto mal ridotta masseria di campagna.

Non sarò mai grato abbastanza ai miei genitori per essere riusciti a farci vivere la cosa anche quasi come un gioco..."Dai, che bello fare la pipì nel secchio!" (di notte, di giorno eravamo pionieri della concimazione bio a nostra insaputa) ..."Ora in campagna potete giocare e gridare quanto volete"..."Faremo una casa più bella"...difficile anche solo scriverlo ripensando a quello che passarono loro con tre figli...difficile restare ad occhi asciutti..tutto da rifare...ma ce la (ri)fecero alla grande!

Come? Anche con l'aiuto di amici e parenti, in quei momenti vennero fuori i migliori sentimenti, la vera e disinteressata solidarietà, lo spirito di Comunità.

Quindi in momenti come questo, dopo le terribili notizie del terremoto della notte scorsa tra Lazio, Umbria e Marche mi chiedo sempre come poter aiutare concretamente, come potermi attivare nel mio piccolo...e proprio stamattina ho realizzato che posso e possiamo ragionare non più nel nostro piccolo ma come parte di una Comunità, online si ma con certi valori, principi e sogni.

E pensavo che se SBW avesse già attivato la funzionalità di crowdfunding avremmo potuto dare il via ad una campagna per raccogliere aiuti (denaro ma non solo, anche offerte in beni) per casi come questi, non solo terremoti e non solo in Italia...è possibile, si può fare, spero davvero riusciremo a farlo prima o poi.

Sogno anche un comitato etico, snello, efficace...e lavorerò perché questi sogni diventino realtà.

Search, Sort and Filter
  • Sandro
    By Sandro

    Bellissime parole Michele, è proprio vero che in momenti difficili sappiamo essere davvero Comunità.

  • Sergio Venezia
    By Sergio Venezia

    Condivido la commozione e la solidarieta che tracimano dalle tue parole......
    Mi domando se SBW potesse diventare anche un forum tra e verso le persone colpite (gruppo aperto "terremoto centr'Italia 2016" ?) Ed unxa fonte di "informazione altra" rispetto al main-stream che ci circonda.......

  • Luca `fero` Ferroni
    By Luca `fero` Ferroni

    Grazie Michele per questo bel post,

    anche la mia famiglia e il mio territorio sono stati colpiti dal terremoto nel '97 e per fortuna noi abbiamo solo vissuto e dormito in camper per un paio di mesi, ma poi siamo potuti tornare a casa per le feste di Natale. È proprio vero che questi eventi ci ricordano quanto siamo comunità e di quanto nell'abitudine quotidiana non ce ne accorgiamo.

    Anche io penso sarebbe bello se SBW potesse aiutare concretamente le persone che hanno subito danni, e fare tutto il possibile per supportarli con degli strumenti.

    Ad oggi credo che come team tecnico la cosa che possiamo fare di più è impegnarci a rendere questo strumento più potente non solo per il discorso di crowdfunding, ma anche per strumenti di mappatura o chat (scritta o vocale) che si possono mettere in piedi.

    Nel frattempo spero che gli utenti si rendano sempre di più conto delle potenzialità in campo e utilizzino, spremendo fino all'ultima goccia tutte le cose che già possono fare oggi con questo social, così come proposto da Sergio ad esempio creando il gruppo aperto "Terremoto centro Italia 24 agosto 2016" che sarà la data che rimarrà nella mente delle popolazioni colpite.

    Grazie ancora, buona vita

  • Michele (@michele)
    By Michele (@michele)

    Grazie a voi per i commenti.

    Sergio Venezia si, sarebbe bello e secondo me molto utile, tecnicamente sbw è pronto...basterebbe che almeno le nostre reti iniziassero ad utilizzarlo seriamente e ne diffondessero l'esistenza :)

    Luca `fero` Ferroni verissimo....anche se purtroppo ci ricordiamo di essere Comunità quasi solo nel momento del bisogno ma...almeno significa che c'è brace sotto la cenere ;). Mappatura (già funzionante, forse basterebbe aggiungere un flag per i casi di emergenza e la richiesta della posizione gps via browser da salvare nel campo "location" automaticamente) e chat importanti si. Al lavoro...io sono pronto a testare! ;) :D

  • Michele (@michele)
    By Michele (@michele)

    Condivido questo giusto avvertimento (dal minuto 3:00) di Fiorello..."Attenti a CHI organizza" e collegata giustissima domanda: "COSA si fa con quei soldi?".

    Aggiungo una cosa importante che avevo dimenticato nella fretta e commozione nello scrivere il post principale in alto, cosa che peraltro avevo già dichiarato in chat privata ad un amico:

    Mi piacerebbe tanto scrivere che se fosse attivo il crowdfunding attiveremmo subito una raccolta fondi per i danneggiati...ovviamente a commissione zero per SBW...100 raccolto = 100 donato... con i criteri che stabiliremmo insieme alle reti attive.

  • Michele (@michele)
    By Michele (@michele)

    E oggi leggo questo... secondo me molti non avrebbero donato se avessero saputo che stavano finanziando solo edifici pubblici.

    E poi...accountability, trasparenza,...

    "La cultura del dare conto in Italia non esiste, invece è cruciale: se spendi percomprare palloncini puoi allietare per un po’ i bambini nelle tende ma non hai risolto nessuno dei problemi di lungo periodo dei terremotati”

  • Luca `fero` Ferroni
    By Luca `fero` Ferroni

    Beh ragazzi, un paio di giorni fa ho letto un annuncio su twitter della donazione di Zuckerberg di 500.000 euro ai terremotati, quindi sono andato a leggere l'articolo pensando: "beh per lui saranno pure pochi, ma cavoli 500.000 alla CR (nda: cosa sarà la CR? ora ricordo che era questa la mia curiosità ;)) li ha pur dati e aiuta i terremotati". Poi vado a leggere che la donazione è di 500.000 euro in pubblicità su Facebook! Cioè vuol dire che la Croce Rossa potrà fare annunci per cui altrimenti avrebbe speso 500.000 euro e potenziare così la possibilità di chiedere aiuti.

    A questo punto.... il sobbalzo! E poi di nuovo razionale a valutare la cosa su 2 piani:

    1. a lui questi 500.000 costano 0: il giudizio facile
    2. alla CR questi annunci aiutano, sicuramente ricaveranno più soldi

    e poi aggiungo un ... 3:

     3. questi sono gli annunci che fanno usare di più Facebook, che lo alimentano, su cui Facebook farà molte analisi di dati personali, che poi il buon Mark rivenderà e così via...

    Ma alla fine alla CR faranno comodo questi annunci? Spero di sì e a caval donato non si guarda in bocca, però certo che personalmente avrei preferito un piccolo aiuto per lui (se non sbaglio i conti questa è la percentuale rispetto al suo patrimonio

    In [1]: 500000*100 / 53000000000
    Out[1]: 0.0009433962264150943

    ) ma certamente grande per la CR invece che un investimento con ritorno rientrato con pallino!

    Io spero che situazioni come SBW si facciano sempre più strada e che con un crowdfunding solidale riusciamo noi a donare 500.000 euro veri alla gente vera, andandoci di persona e sentendoci vicini.

    Comunque alla fine di questa storia, l'aspetto più emozionante è stato incontrare virtualmente (sulle sue pagine) Francesco Cancellato che secondo me, ha proprio centrato il punto della visita di Zuckerberg in Italia, e della direzione che il mondo sta prendendo se non ci diamo una svegliata sostenendo concretamente, ognuno per la parte che può realtà sane come SBW! (Che non è l'unica ovviamente). Grazie Francesco per questo tuo articolo, secondo me hai centrato il punto, senza tanti giri di parole!

  • Michele (@michele)
    By Michele (@michele)

    Grazie per il bel commento Luca e per il link a quell'articolo molto interessante!

    Io spero che situazioni come SBW si facciano sempre più strada e che con un crowdfunding solidale riusciamo noi a donare 500.000 euro veri alla gente vera, andandoci di persona e sentendoci vicini.

    Ecco, con queste parole riassumi il tutto: aiuti veri e concreti, andare di persona, guardarsi negli occhi e sentirsi vicini.

    Sul futuro che ci aspetta....come sempre...dipende da come noi viviamo il presente e teniamo occhi ed orecchie aperti!

Related blogs

Una motosega per tornare alla normalità

Una motosega per tornare alla normalità

Umberto fa il taglialegna, la moglie Valeria...
SOS Amatrice: Ripartire dall’economia reale e sostenibile

SOS Amatrice: Ripartire dall’economia reale e sostenibile

Chi e cosa sostenere? Un punto di vista...

Please help maintain SBW!

We rely on your ETHICAL SHOPPING at our Marketplace and your DONATIONS via Paypal or via Satispay. See latest Donators.

Via banktransfer to: Social Business World - Ethic Bank (Banca Etica) - Branch: Ancona (Italy) - IBAN: IT73B0501802600000011519097 - BIC/SWIFT: CCRTIT2T84A

Consider supporting us now. Thank you!

Embed this page

To embed the content of this page on your website/blog, copy the following code and paste it in your website.
Show embedded page in full layout