English | Italian | Spanish | French | German

In memoria di Ian Murdock, fondatore del più grande progetto di Software Libero guidato dalla comunità, recentemente morto all'età di 42 anni

In memoria di Ian Murdock, fondatore del più grande progetto di Software Libero guidato dalla comunità, recentemente morto all'età di 42 anni

[clicca qui per il post originale in inglese. In questo ho tradotto anche le citazioni per una migliore comprensione ai lettori italiani]

Ciao a tutti,

il 28 dicembre 2015, è morto un ragazzo che ha cambiato la vita, come quella di tanti altri come me.

Ian Murdock ci ha lasciato all'età di 42 anni in circostanze non chiare. Questo post è in sua memoria come persona che ha realizzato una vera "comunità"..

Non ho mai conosciuto Ian, non so che genere di persona fosse, ma so che nel 1993 ha avviato una comunità di persone che oggi sta facendo concretamente qualcosa di utile per il mondo,

Secondo me è bene focalizzarsi non solo su cosa queste persone stanno facendo, ma su come il progetto è stato avviato e portato avanti dalla comunità stessa per 23 anni.

Ho sempre pensato che se noi crediamo nel potere delle persone connesse in reti (telematiche e non), possiamo imparare molto dalla vita di Ian, e dovremmo applicare le buone pratiche che lui ha avviato nelle nostre attività di tutti i giorni.

Penso che il miglior modo di dire #grazieIanMurdock (#thanksIanMurdock) per tutto il tuo lavoro è di presentarvi brevemente  il progetto Debian che lui ha avviato e riportare alcune sue citazioni come hanno fatto  Martin Michlmayr e la #ComunitàDebian (#DebianCommunity) al #FOSDEM2016, la conferenza europea degli sviluppatori di Software Libero e Open Source a fine gennaio a Bruxelles. Ringrazio sia Martin che la comunità Debian per la commemorazione che hanno tenuto al FOSDEM e tra tutti, Stefano `zack` Zacchiroli, che ha twittato alcune citazioni e mi ha ispirato questo post. Tutte le citazioni che leggete sono tratte dalle loro presentazioni e dai loro messaggi.

DebConf 2015 - group photo

Ian Murdock ha fondato il progetto Debian GNU/Linux  che è semplicemente il sistema operativo di software libero più diffuso al mondo se consideriamo i suoi derivati come ad esempio Ubuntu che alcuni di voi conosceranno.

Debian ha dato una grossa spinta allo sviluppo e all'adozione dei sistemi GNU/Linux nel mondo,

Un sistema operativo è il software che consente al tuo computer o, oggigiorno, al tuo smartphone di funzionare. Possiamo considerarlo come un insieme di pacchetti che possono contenere applicazioni, documenti, grafica e ogni altra sorta di moduli che vi vengono in mente.

Consentitemi di aggiungere una sola nota tecnica: i pacchetti sono installati, rimossi e configurati da programma che funge da "gestore pacchetti". Dovete sapere che Ian ha progettato il gestore pacchetti di Debian chiamato Strumento avanzato di gestione pacchetti (Advanced Package management Tool = nome tecnico apt) che ha funzionato per 15 anni come i cosiddetti market che oggi troviamo nei nostri nuovi smartphones. Sono d'accordo con Maurizio Napolitano che questa sia una delle grandi innovazioni tecniche di Ian.

Ritornando al racconto di Debian invece parliamo dei suoi molti cuori:

  • il cuore del sistema operativo Debian è il nucleo Linux accompagnato dagli strumenti GNU;
  • il cuore del progetto Debian è la sua comunità di sviluppatori (non solo programmatori);
  • il cuore del nome Debian è l'amore, infatti il nome Debian è la sintesi di due fidanzati: Debra e Ian

Debian è molto più che un sistema operativo: Debian ha Contratto Sociale e delle Linee Guida che devono essere sottoscritti dai suoi membri e perseguono gli obiettivi della libertà e del rispetto di tutti gli utenti nel mondo.

Probabilmente non è semplice capire come la realizzazione di un sistema operativo possa rapportarsi a reti etiche di gruppi o individui Martin Kappers Michlmayr al FOSDEM2016 ha incluso una citazione di Robinson Branden, un ex Debian Project Leader per spiegare questo concetto:

"Debian riguarda il potenziamento dell'individuo in un ambiente cooperativo – assumersi una responsabilità mentre di condivide una responsabilità".

- Robinson Branden (2015)

E io sento che questo corrisponde completamente al mondo che io sogno.

Spero che ora abbiate intuito le basi su cui di fonda il progetto Debian. Segono le citazioni di Ian Murdock, il man che ha avviato il progetto #GrazieIan #ThanksIan #RIP - Rest In software Programmes (e ciò è proprio vero e sempre lo sarà):

In memoriam of Ian Murdock, a community founder

Le persone spesso mi chiedono quale secondo me è il più importante contributo di Debian al mondo. Io penso che sia la decisione di Debian di adottare un modello di sviluppo basato sulla comunità. Da quanto ne so, questa decisione segna la prima volta che un progetto è stato intenzionalmente predisposto per essere sviluppato dalla comunità che lo avrebbe usato.

Questo è un componente centrale e critico della potenza del movimento open source - dopotutto, se rimuovete la comunità dal software open source, rimane semplicemente software.

— Ian Murdock (2003)

Il sistema dei pacchetti non è stato progettato per gestire programmi. È stato progettato per facilitare la collaborazione.

— Ian Murdock (2004)

Il processo di progettazione di Debian è aperto per assicurare che il sistema è della più alta qualità e che rifletta i bisogni della comunità di utenti. Coinvolgendo altri con un'ampia gamma di abilità ed esperienze, Debian può essere sviluppata a moduli ben separati.
— Ian Murdock, The Debian Manifesto (1994)

E il mio test finale sul fatto che Debian avesse successo o meno è stato verificare che il fondatore potesse andarsene dal progetto e che il progetto proseguisse, perché questo è l'unico momento in cui puoi renderti conto se il progetto ha una vita autonoma.
— Ian Murdock (2004)

...e tu smanettone ricorda: "senza Ian probabilmente saresti diventato un amministratore di sistemi Windows" ;)

#thanksIan withoud you I would be ended a Windows sysadmin

Luca `fero` Ferroni,

nella speranza che l'hacktivismo di Ian ispiri la comunità di Social Business World, le reti di economia solidale e chiunque prova a fare del proprio meglio per essere etico e lotta per un mondo migliore.

 

Please help maintain SBW!

We rely on your ETHICAL SHOPPING at our Marketplace and your DONATIONS via Paypal or via Satispay. See latest Donators.

Via banktransfer to: Social Business World - Ethic Bank (Banca Etica) - Branch: Ancona (Italy) - IBAN: IT73B0501802600000011519097 - BIC/SWIFT: CCRTIT2T84A

Consider supporting us now. Thank you!

Embed this page

To embed the content of this page on your website/blog, copy the following code and paste it in your website.
Show embedded page in full layout